Stachys Officinalis (L.) Trev.

STACHYS OFFICINALIS (L.) TREV.Nome Volgare Italiano
Betonica, Vettonica

Sinonimi
Betonica officinalis L.

Famiglia
Lamiaceae (Labiateae)

Descrizione Botanica

È una pianta erbacea vivace con fusto a sezione quadrata, generalmente semplice, alto fino a 60 cm; tutta la pianta è mollemente pelosa. Le foglie basali hanno dei lunghi piccioli, sono cuoriformi con il margine diviso in grossi denti; le foglie del fusto sono inserite a due a due ai nodi dello stesso, il picciolo è sempre più corto fino a sparire nelle foglie superiori che sono sessili; queste foglie sono più allungate di quelle basali e hanno il margine variamente dentato.

I fiori, provvisti alla base di una sottile bratteola, sono riuniti in verticillastri ravvicinati fra loro; il calice tubulare è peloso e diviso in alto in cinque denti sottili. La corolla, pelosa all’esterno, è divisa in due labbra di cui il superiore è appena inciso, mentre l’inferiore ha tre lobi, di cui il mediano è più grande degli altri due. La corolla è rosea o porporina, raramente bianca. Il frutto è formato da quattro acheni ovoidali di colore scuro.

Habitat

Cresce in tutta Italia dalla regione mediterranea a quella montana fino a 1500 m; si trova nei luoghi erbosi, nei boschi, nei prati e nelle macchie, sia nei terreni umidi che in quelli aridi.

Parti Usate

Le foglie e le sommità fiorite.

Tempo di Raccolta e Conservazione

Le foglie si raccolgono prima della fioritura, in aprile-maggio, recidendole all’attaccatura del picciolo. Le sommità fiorite si raccolgono quando cominciano a fiorire i fiori inferiori, assolutamente prima che si siano formati i semi. Le foglie e le sommità si essiccano, poste in strati sottili, in luogo aerato e all’ombra; si conservano in sacchetti di carta o di tela.

Componenti Principali

Glucosidi, saponine, tannini, sostanze amare.

Proprietà Principali

La Betonica può essere utilizzata per catarri bronchiali e nell’emicrania. È stata inoltre di recente citata dalla Farmacopea francese fra le droghe vulnerarie, cioè utili a detergere, purificare, favorire la cicatrizzazione delle ferite.

Indicazioni

Uso interno: per catarri bronchiali ed emicrania.

Uso esterno: per detergere e purificare piaghe e ferite.

Tossicità ed Effetti Secondari

In considerazione del fatto che la Betonica, ad alte dosi, può provocare il vomito ed essere fortemente purgativa, si suggerisce di limitarne l’uso all’applicazione esterna.

Azione Fisiologica

Febbrifuga, tonica, espettorante, leggermente analgesica, vulneraria.

Modalità d’Uso

Uso interno: le foglie o le sommità fiorite in infuso per catarri bronchiali ed emicrania.

Uso esterno: le foglie o le sommità fiorite in decotto per uso topico per detergere e purificare piaghe e ferite.