Acorus Calamus L. (Calamo aromatico)

 
Acorus Calamus L. (Calamo aromatico)Nome Volgare Italiano
Calamo aromatico

Famiglia
Araceae

Descrizione Botanica

È una pianta erbacea perenne con un rizoma strisciante orizzontalmente, lungo anche oltre un metro, di colore verde nella parte superiore, più scuro in quella inferiore da cui partono radici carnose; il rizoma presenta nella porzione più vecchia delle cicatrici semicircolari dove erano inserite le foglie degli anni precedenti. Il fusto, alto fino a un metro, ha sezione triangolare. Le foglie, nascenti tutte dal rizoma, sono strette fino all’apice che è acuto; il margine è intero, la nervatura centrale è molto prominente tanto che la foglia, in sezione, è triangolare.

 

L’infiorescenza, detta spadice, è formata da tanti fiori riuniti l’uno contro l’altro in una spiga carnosa che presenta perciò un aspetto compatto. L’infiorescenza è racchiusa, prima della fioritura, in una foglia particolare chiamata spata. I singoli fiori sono molto piccoli e di colore giallo-verdastro. Da ciascun fiore si sviluppa una bacca rossastra che contiene alcuni semi fusiformi.

Habitat

È una pianta essenzialmente acquatica, si trova qua e là in Italia al bordo dei ruscelli e dei laghi, negli stagni e nelle paludi.

Parti Usate

Il rizoma.

Tempo di Raccolta e Conservazione

Il rizoma si raccoglie quando la pianta è in riposo, cioè alla fine dell’estate (settembre-ottobre) o in primavera (aprile-maggio); lo si scava con una zappetta, lo si lava e con un coltello si tolgono, recidendole dalla superficie inferiore, le radici. Si taglia il rizoma in pezzi di 5-10 cm e si spacca in due per il lungo per facilitarne l’essiccamento. Il rizoma si essicca al sole oppure in stufa a calore moderato (40°C). si conserva in vasi di vetro.

Componenti Principali

Olio essenziale, acorina, sostanze amare, vitamina C, ecc.

Proprietà Principali

Nell’area europea il Calamo aromatico è noto soprattutto per le sue pregiate caratteristiche aromatizzanti e amaro-toniche che ne stimolano l’impiego nell’industria liquoristica e delle bevande in genere. In India, terra di origine, viene impiegato diffusamente come diuretico, lassativo, febbrifugo.
Il Calamo aromatico e in particolare il suo olio essenziale sono molto usati in profumeria.

Indicazioni

Uso interno: stimola l’appetito e facilita la digestione.

Tossicità ed Effetti Secondari

La presenza, nell’olio essenziale, di un principio attivo, l’asarone, che ad alte dosi può dare disturbi, se ne sconsiglia un uso smodato e richiama una certa attenzione nell’uso di tinture e prodotti con un sensibile grado alcolico.

Azione Fisiologica

Tonica, aperitiva, digestiva, febbrifuga.

Modalità d’Uso

Uso interno: il rizoma in infuso per stimolare l’appetito e facilitare la digestione.